Giarre, si lavora per istituire la consulta giovanile. Youpolis tra i promotori

Consulta giovanile: sarà la volta buona? La IV commissione consiliare, presieduta da Giuseppe Leotta, ha iniziato a esaminare il regolamento su questo organo che da anni esiste ed opera in altri Comuni vicini. «A Giarre non c’è mai stata - dice Leotta - vediamo se si riusciamo ad istituirla questa volta: coinvolgerà la città, l’associazionismo, anche attraverso le istanze che verranno portate all’amministrazione».

La commissione ha ascoltato in audizione l’assessore alle politiche giovanili Dario Li Mura: «L’Amministrazione comunale – dice - si propone, attraverso l’istituzione della consulta giovanile, di aprirsi all’ascolto dei giovani come espressione di formazioni sociali, come rappresentati della parte studentesca delle comunità scolastiche, come singoli». Ad essere interessata all’istituzione di questa consulta c’è l’associazione Youpolis, il coordinatore, Francesco Pio Leotta, spiega:

«Potrà rappresentare uno strumento, a costo zero, di cui il Comune saprà fornirsi per dare organizzazione e metodo all’entusiasmo giovanile e all’associazionismo giarrese e dei comuni limitrofi. Siamo certi che potrà divenire organo utile al fine di promuovere e valorizzare la partecipazione dei giovani cittadini e delle libere associazioni all’amministrazione del Comune, aiutando a collegare, anche tramite la creazione di commissioni di settore, la società agli organi di governo locale, facendo perno sulle idee e sull’entusiasmo di studenti, giovani imprenditori e professionisti».

Fonte: Maria Gabriella Leonardi, pubblicato sul quotidiano La Sicilia l'11 aprile 2019