Youpolis Sicilia entra nella rete di #LassalaPeddiri – la plastica fa schifo: “Dare un segnale importante per la salvaguardia dei territori”

L’associazione politico-culturale Youpolis Sicilia, da sempre vicina ai temi che toccano l’ambiente e la sua salvaguardia ha deciso di aderire alla campagna regionale #LassalaPeddiri – la plastica fa schifo.

Nel periodo in cui l’associazione festeggia i sette anni di attività - è infatti presente dal 2012 con propri laboratori nelle città di Ragusa, Chiaramonte e Giarre - è stata presa tale decisione anche per dare continuità alle azioni delle scorse settimane, dal focus sui #fridayforfuture alla giornata di pulizia della Vallata Santa Domenica lo scorso 13 aprile, organizzata in sinergia con associazioni che inseguono gli stessi fini. #Lassalapeddiri è un’esperienza nata non troppo tempo fa ma che si è imposta in gran parte del territorio siciliano, entrando anche nei circuiti universitari, e che si è fatta promotrice di numerose azioni di sensibilizzazione e pulizia di quelle zone vittime dell’inquinamento da rifiuti solidi, plastica in primis. “Parliamo di una vera e propria rete di associazioni – spiega il segretario dell’associazione, Michael Cabibbo – perché è proprio così che ci piace fare le cose: insieme a chi ha voglia di fare, di mettersi in gioco, lavorando con gli altri mettendo in primo piano il proprio territorio, per curarlo e renderlo migliore.”

“E’ notizia di qualche giorno che il Comune di Ragusa ha emanato una ordinanza plastic-free; mi permetto di fare un plauso all’amministrazione per questo – aggiunge Cabibbo – ragion per cui la nostra azione per il territorio di Ragusa sarà indirizzata prevalentemente alla sensibilizzazione verso i corretti comportamenti per il rispetto delle indicazioni contenute nell’atto sindacale - tramite campagne social ed eventi ad hoc - mentre per le città di Chiaramonte Gulfi e Giarre andremo avanti con un’azione più completa, seguendo interventi che pian piano mostreremo.”

“Sono contenta – afferma Silvia Calderone della rete #LassalaPeddiri - che un’altra associazione che opera in più città dell’isola abbia deciso di aderire alla campagna e di entrare a far parte della rete. Siamo partiti i primi di marzo con l’obiettivo di fare diventare una campagna partita sui social una rete di associazioni a livello regionale e ci siamo riusciti, anzi, abbiamo superato ogni aspettativa. Il 22 maggio in tanti comuni della Sicilia si sono tenuti i primi consigli comunali aperti sul tema plastic-free e tanti altri nelle prossime settimane ne verranno realizzati. È un percorso che coinvolge cittadini, istituzioni, enti locali, scuole, movimenti che continuerà a crescere e a portare a casa risultati concreti”. Ricordiamo che anche l’ Assemblea delle Consulte Giovanili Siciliana nel cui Consiglio e Ufficio di Presidenza sono presenti diversi membri di Youpolis Sicilia, ha lanciato una proposta a tutti i comuni siciliani per attrezzarsi concretamente sul tema.

“L’adesione dell’Associazione Youpolis Sicilia alla campagna #Lassalapeddiri – aggiunge Francesco Pio Leotta, coordinatore del laboratorio Youpolis di Giarre - si inserisce nell’ambito delle attività volte al perseguimento delle buone pratiche quotidiane. È nostra intenzione aderire e promuovere, unitamente alle altre realtà associative vive e presenti nel territorio jonico-etneo, iniziative di sensibilizzazione sulla tematica; chiederemo pertanto di inserire nell’agenda amministrativa appuntamenti che possano fattivamente migliorare le sorti degli spazi pubblici, liberandoli dalla nociva plastica.” “Proprio oggi, il 31 maggio di sette anni fa” – ricorda Francescø Scollo, presidente di Youpolis Sicilia - “L’associazione si affacciava pubblicamente per la prima volta attraverso i social. Sono stati anni pieni di impegno attraverso eventi, iniziative, suggerimenti e prese di posizione su tante tematiche, che abbiamo racchiuso sul nuovo portale web www.youpolis-sicilia.it dove è possibile conoscere tutte le cose realizzate in questi anni ed essere informati, parallelamente ai canali social, su ciò che si porterà avanti. Inoltre, nelle prossime settimane sarà inaugurata la nuova sede sociale di Ragusa.” Ancora una volta, tutti insieme verso un obiettivo comune molto importante: il bene della nostra terra. Perché il suo futuro è il nostro futuro. Ed è nelle nostre mani.